Business

5 consigli di un investitore per raccogliere fondi con successo

August 27, 2019 by Qonto Italia
5 consigli di un investitore per raccogliere fondi con successo

Abbiamo deciso di organizzare una sessione di Ask me anything con il nostro membro del Consiglio Raffi Kamber - partner di Alven, uno dei principali fondi di investimento in Francia - per chiedergli alcuni consigli sulla raccolta fondi.

Quando è ammesso chiedere qualsiasi cosa, le informazioni che si ricevono sono davvero tante, ma siamo riusciti a sintetizzare l'incontro con Raffi in 5 punti chiave.

Il team o l'idea: qual è l'elemento che fa la differenza?

Steve e Alexandre, i co-fondatori di Qonto, hanno incontrato Raffi in occasione di uno Startup Weekend. Dovevano presentare il loro progetto in 10 minuti e non si sentivano affatto pronti. Inoltre, la loro idea non aveva nulla a che vedere con ciò che Raffi stava cercando. Eppure hanno vinto lo Startup Weekend e Raffi, tramite Alven, ha investito in entrambe le loro aziende!

Raffi è rimasto colpito dal duo Alexandre-Steve e, in particolare, dal loro modo di pensare ed eseguire. Per questo ha deciso di seguire da vicino i loro progressi e il loro percorso, investendo prima in Smok.io - la loro prima azienda - e poi in Qonto.

Questo è un chiaro esempio di ciò che sostengono tutti gli investitori: il team è il primo criterio sulla base di cui viene presa la decisione in merito ad un investimento. Naturalmente, questa valutazione non riguarda assolutamente un legame personale, ma la personalità dei fondatori, che risulta essere quindi uno degli elementi chiave per ottenere un finanziamento. Viene considerata infatti un indicatore della futura capacità dell'impresa a livello di esecuzione, finanziamento e assunzione. 

Il consiglio che devi tenere a mente è quindi di prestare molta attenzione al modo di comunicare e di presentarsi di fronte agli investitori!

Come si fa ad avere successo nella prima presentazione?

Può sembrare scontato, ma l'esperienza di Raffi con Alexandre e Steve dimostra il contrario: è essenziale arrivare preparati al primo incontro con i potenziali investitori.

Questo significa che devi cercare informazioni preliminari sul fondo, anche direttamente sul sito web dell'investitore, in modo tale da comprenderne appieno le specificità. È altrettanto importante informarsi sul partner che sarà presente all'incontro, sapere quale tipo di società finanzia, ecc. Infatti, questo aspetto è fondamentale per garantire che entrambe le parti siano consapevoli e interessate durante la discussione.

Un altro elemento chiave è la trasparenza: non devi cercare di nascondere nulla. La trasparenza è indispensabile per costruire un rapporto di fiducia tra l'investitore e l'impresa e la sua mancanza può tradursi in problemi molto gravi nel caso in cui venga alla luce qualcosa che l'impresa ha tentato di nascondere. Per questo motivo, è meglio adottare da subito una logica di totale trasparenza, che assicuri un impegno consapevole da entrambe le parti.

Infine, sii memorabile! Non c'è bisogno di mettere in scena uno spettacolo incredibile, ma devi riuscire a catturare l'attenzione degli investitori e a coinvolgerli nella tua storia, così che si identifichino con alcuni aspetti della tua argomentazione e si ricordino di te nel prossimo comitato di investimento.

Qual è il momento migliore per iniziare il finanziamento?

È difficile dare una risposta univoca a questa domanda, ma se non altro Raffi ha espresso chiaramente qual è il momento peggiore: non devi aspettare che i fondi della tua impresa siano sufficienti solo per altri 3 mesi e che non ci siano altre fonti di finanziamento su cui poter fare affidamento.

Il suo consiglio è quello di identificare i fondi e i business angel per l'avviamento dell'impresa che possono interessarti e di presentare la tua idea a cinque di loro. L'obiettivo è di capire se sono attratti dalla fase di sviluppo e, in caso contrario, di raccogliere i loro feedback per tornare da loro qualche mese più tardi.

Non è necessario organizzare un incontro con tutti i VC (venture capital) che trovi, soprattutto se sei in grado di dimostrare che c'è stata una grande evoluzione tra il primo e il secondo incontro.

Come puoi velocizzare il processo dal primo contatto alla firma del termsheet?

Spesso si sente dire che possono volerci molti mesi dal primo contatto con gli investitori fino alla firma del termsheet, ma non sempre è così, come ci dimostra l'esperienza di Raffi. L'accordo che ha firmato più velocemente si è concluso in 48 ore, ma conosceva il fondatore dell'impresa da 10 anni.

Ci ha dato due consigli per accelerare il processo tra le due fasi: 

  • Creare concorrenza tra gli investitori: quando nuovi investitori iniziano ad interessarsi alla tua startup, i primi devono fare in fretta, se non vogliono perdere una buona occasione. Questo è un buon modo per velocizzare il processo, ma ovviamente non è facile creare una situazione simile.
  • Fatti conoscere dai VC e mantieni un buon rapporto: Raffi consiglia di creare e mantenere una relazione di lungo termine con gli investitori. Quando sarà il momento di raccogliere fondi, il processo sarà molto più veloce.

Come scegli il fondo d'investimento che fa al caso tuo?

Arriviamo al punto più importante dell'incontro con Raffi: la due diligence non è solo per gli investitori! Ciò significa che, in quanto imprenditore, devi imparare a conoscere i tuoi potenziali investitori almeno tanto quanto loro imparano a conoscere te e la tua impresa.

Raffi ha notato che non molti imprenditori lo fanno, sebbene accettare un fondo di investimento all'interno del proprio consiglio di amministrazione significhi condividere il proprio percorso d'impresa per almeno 5 anni. È chiaro quindi che una buona conoscenza e un buon grado di comprensione sono fondamentali per il successo del rapporto investitore-imprenditore. 

In Alven, Raffi obbliga gli imprenditori a chiamare le imprese in portafoglio per ottenere informazioni e, soprattutto, per sapere come i partner reagiscono in momenti difficili, evitando spiacevoli sorprese.

Hai qualche altro consiglio per gli imprenditori in cerca di finanziamenti?

Ti potrebbero interessare anche questi articoli: