Team

Il finanziamento per realizzare le nostre ambizioni

January 30, 2020 by Qonto Italia
Il finanziamento per realizzare le nostre ambizioni

La scorsa settimana, a soli due anni e mezzo dal lancio del servizio di Qonto, abbiamo concluso un round di finanziamenti di Serie C da 104 milioni di euro, per un totale di 136 milioni raccolti in questi anni. Si tratta del più grande round di finanziamenti nel settore del fintech francese! 🚀

A questo round hanno partecipato due nuovi colossi tecnologici di fama mondiale:

  • Tencent, un'azienda che ha sviluppato servizi come WeChat e che ha investito in diversi progetti tecnologici internazionali come Tesla, Snap e Nubank.
  • DST Global, uno dei più importanti investitori tecnologici al mondo il cui portafoglio comprende anche Facebook, WhatsApp, Airbnb e Spotify.

A sostenere Qonto in qualità di investitori sono stati anche Alven - uno dei più noti venture capital francesi - e Valar, un altro venture capital francese co-fondato da Adrew McCormack,  James Fitzgeral e Peter Thiel - il fondatore di PayPal. A questi investitori si sono aggiunti anche due business angel: Taavet Hinrikus - co-fondatore e presidente di TransferWise - e Ingo Uytdehaage, CFO di Adyen. 

Si tratta di un round di finanziamenti che consentirà di accelerare lo sviluppo del servizio, con funzionalità dedicate localmente ai singoli mercati, e di consolidare la posizione di Qonto come principale neo-banca B2B in Europa, senza influenzare in alcun modo la nostra strategia, il nostro servizio, i nostri obiettivi e la sicurezza dei dati. Qonto è e rimarrà indipendente dai suoi investitori. Alexandre Prot e Steve Anavi, co-fondatori di Qonto, hanno dichiarato che:

Siamo onorati di essere sostenuti da leader globali, già investitori di aziende che hanno saputo rivoluzionare il proprio settore. A questi si aggiungono due business angel che sono grandi imprenditori e hanno sviluppato con successo imprese a livello europeo, fino a farle diventare dei leader globali. Questa è una grande opportunità per accelerare la crescita e realizzare la nostra ambizione di diventare il miglior servizio bancario per la quotidianità delle piccole e medie imprese in Europa.

Ma cosa significa davvero per noi ricevere un round di finanziamenti di questa portata?

Il finanziamento per realizzare le nostre ambizioni

Accelerare la nostra crescita, sviluppare ulteriormente il prodotto con funzionalità dedicate ai singoli mercati e reclutare talenti

Qonto è stato lanciato in Francia nel 2017 e, in soli due anni, abbiamo raggiunto tre nuovi mercati: l'Italia, la Spagna e la Germania. Ad oggi sono 65.000 le piccole e medie imprese e i professionisti che ci hanno scelto per semplificare la gestione finanziaria e contabile del proprio business e, solo nell'ultimo trimestre, è raddoppiato il numero dei clienti nei mercati di Italia, Spagna e Germania. Le transazioni gestite nel 2019 hanno superato i 10 miliardi di euro, i ricavi di Qonto sono quadruplicati. Solo in Italia, a partire dal lancio avvenuto a maggio 2019, Qonto ha gestito transazioni per oltre 142 milioni di euro

Per quanto riguarda l'Italia, abbiamo in programma delle novità che consentiranno già nei prossimi mesi di localizzare in modo decisivo i servizi e le funzionalità di Qonto. Si tratta del lancio dell'IBAN locale - attraverso il quale i clienti potranno collegare i propri servizi a un International Bank Account Number italiano - e del POS, il dispositivo che consente di accettare i pagamenti realizzati con carta. Ma queste non saranno le uniche funzionalità pensate per rispondere alle esigenze di ogni cliente italiano: il 2020 sarà all'insegna di una forte localizzazione del prodotto. A tal proposito Mariano Spalletti, il nostro Country Manager Italia, commenta:

L'espansione internazionale di Qonto è iniziata solo 8 mesi fa, con il lancio del servizio in Italia. I risultati sono stati positivi sin dalle prime settimane, ma siamo sempre stati consapevoli che, per sostenere la crescita, dobbiamo continuare a localizzare sempre di più i servizi offerti. Grazie a questo nuovo round di finanziamenti potremo contare su ancora maggiori risorse da poter dedicare a questo scopo. L'obiettivo è di rendere Qonto un servizio sempre più vicino alle esigenze di PMI e professionisti italiani.

Grazie a questo round di finanziamenti, avremo quindi la possibilità di sviluppare un servizio sempre più innovativo e capace di adattarsi alle esigenze locali di PMI, startup e professionisti. Il nostro obiettivo è quello di offrire un prodotto efficace e coerente con i bisogni reali di ogni singolo mercato in cui operiamo. Tom Stafford, Managing Partner di DST Global, ha dichiarato che:

Qonto fa leva sulla tecnologia per trasformare la gestione delle attività bancarie per le piccole e medie imprese da possibile fonte di complessità a fonte di vantaggio competitivo. Siamo felici di sostenere Alex, Steve e il team di Qonto affinché continuino a sviluppare una realtà di successo europea.

Abbiamo raggiunto questi traguardi grazie al nostro team composto da 200 talenti provenienti da 28 paesi diversi. Proprio per questo, nel 2020 vogliamo reclutare 100 nuove persone in grado di aiutarci a sviluppare e perfezionare il nostro prodotto. Non esitare, quindi, a condividere la nostra pagina dedicata alle posizioni lavorative aperte in Qonto. 

Ottenere la licenza di istituto di credito per diventare una vera e propria banca

Come anticipato, questo finanziamento ci permetterà di investire in importanti progetti con l'intento di offrire un servizio sempre più completo. James Fitzgerald, co-fondatore di Valar, ha dichiarato:

Siamo stati partecipi dell'avventura di Qonto sin dal seed round del 2016 rimanendo colpiti dall'ambizione e dal talento di tutto il team; per questo abbiamo confermato i nostri investimenti anche in questo nuovo round con l’obiettivo di supportarne ulteriormente la crescita. Pensiamo che Qonto offra un servizio eccezionale con un'ottima user experience per i clienti business. Siamo orgogliosi di aiutarli a diventare il prossimo leader europeo!

Qonto è infatti sulla strada giusta per diventare entro la fine dell'anno una vera e propria banca europea

Due anni fa, nel 2018, abbiamo ottenuto la licenza di istituto di pagamento e da allora abbiamo lavorato per creare il nostro Core Banking System. Nel 2019 abbiamo effettuato la nostra iscrizione alla Banca di Francia (ACPR). Oggi - grazie a questo round di finanziamenti - possiamo accelerare lo sviluppo del nostro servizio, incentivando l'ottenimento della licenza europea di istituto di credito.  

A tal proposito Danying Ma, Investment Director di Tencent, sostiene che:

Qonto sta reinventando il business banking, rivolgendosi a un mercato di PMI e professionisti poco servito. Siamo felici di sostenere Alex, Steve e il loro team nel rendere la gestione delle attività bancarie fluida, veloce ed efficiente in Europa, e nel permettere così alle piccole imprese di concentrarsi sulla crescita del loro business.

Realizzeremo e comunicheremo questi traguardi nei prossimi mesi, avendo cura di renderti sempre partecipe di ogni cambiamento e di rispondere ad ogni tua domanda. 

Le novità in arrivo sono moltissime, questo non è che l'inizio… 🚀

Ti potrebbero interessare anche questi articoli: